Classificazione delle estensioni di dominio (TLD) Classificazione delle estensioni di dominio (TLD)

Le estensioni di dominio o TLD possono essere classificate  come segue:

  1. Estensioni Generiche (gTLD): 
    Permettono a qualsiasi persona o organizzazione di registrare e possedere, per un certo periodo di tempo, un dominio di secondo livello. L'utilizzo delle estensioni non è più rigido come un tempo e chiunque è libero di utilizzare l'estensione che più preferisce, in completa libertà. Ad esempio, l'estensione .com è stata a lungo utilizzata per siti di natura commerciale ma oggi è l'estensione più richiesta e diffusa sul web, aldilà dell' ambito commerciale.
    Altri esempi di estensioni generiche molto "popolari" sono .info, utilizzata per siti a carattere informativo, .net estensione relativa alla “rete” o .org utilizzata molto spesso da organizzazioni non governative e senza scopo di lucro.
  2. Estensioni Specializzate:
    A differenza delle estensioni generiche, quelle specializzate pongono dei limiti in merito ai soggetti abilitati alla loro registrazione. Fanno riferimento, in molti casi, a nicchie di mercato, settori di appassionati e categorie merceologiche, ecc. Come, ad esempio, le estensioni .aero, utilizzata dall'industria dei trasporti aerei o .asia, usata per identificare singoli o aziende che operano prevalentemente nell'area asiatica, oppure .cat, estensione relativa a lingua e cultura catalana e così via.
  3. Estensioni per Codice Paese(ccTLD):
    Sono rappresentate da due soli caratteri e identificano nazioni e aree geografiche. Non sempre è possibile registrare siti con estensione di una nazione a meno che non siano riferite a organizzazioni localizzate nella stessa.

Per verificare la disponibilità di un nome a dominio ed effettuare la sua registrazione vi invitiamo a visitare la nostra pagina Registrazione Dominio.
Hai trovato questa risposta utile?

share Ricerche correlate