Differenze tra Virtualizzazione e Paravirtualizzazione Differenze tra Virtualizzazione e Paravirtualizzazione

In ambito informatico, si sente spesso parlare di virtualizzazione e paravirtualizzazione in merito alla creazione e gestione delle macchine virtuali. Con questa FAQ cercheremo di fare maggiore chiarezza su quelli che sono gli elementi distintivi tra le due realtà e soprattutto sui vantaggi e gli svantaggi che derivano dall'uso dell'una piuttosto che dell'altra soluzione.

Quando parliamo di virtualizzazione ci riferiamo al caricamento da parte di un hypervisor di un VPS direttamente sull'hardware messo a disposizione dal sistema host Con la virtualizzazione pura l’hypervisor riproduce un ambiente hardware completo per ogni macchina virtuale. In questo modo, ogni VPS dispone di un proprio contingente di risorse hardware ben definito fornito dall’ hypervisor e può eseguirvi applicazioni. Non c'è dunque il rischio di poter invadere lo spazio di un altro VPS presente sullo stesso hardware.

Mentre con la virtualizzazione pura è fornito un ambiente hardware virtuale per ogni VPS, per la paravirtualizzazione l’hypervisor mette a disposizione soltanto un’interfaccia di programmazione (API) che consente ai VPS di accedere all’hardware fisico del sistema host.
La paravirtualizzazione offre, quindi, un vantaggio in termini di prestazioni rispetto alla virtualizzazione pura, in quanto offre un accesso a risorse molto più vaste,
 ma può essere meno affidabile in termini di stabilità e qualità del servizio.

Infatti, qualora anche un solo VPS costruito sul sistema di paravirtualizzazione avesse dei problemi o usufruisse di un quantitativo di risorse a esso non destinate, ne risentirebbe l'integrità di tutti gli altri VPS. Questa situazione, ovviamente, non potrebbe mai manifestarsi in un ambiente di virtualizzazione pura in cui ogni VPS ha una quota ben definita di risorse che solo esso può utilizzare, senza intaccare il corretto funzionamento degli altri VPS dell'ambiente condiviso.

VPS Keliweb vengono creati su sistema KVM (Full virtualization). Le risorse sono dedicate in maniera esclusiva a ogni VPS, senza condivisione: ciò li rende stabili e sicuri (sono appunto VPS Native, non dipendenti dal sistema di base), facili da aggiornare e da implementare, aumentando CPU e RAM in base alle necessità del cliente.

Hai trovato questa risposta utile?

share Ricerche correlate